Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto "Va bene, ho capito!" o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie. Diversamente è possibile leggere l'informativa estesa.

Cronache
Typography

Le storie più belle iniziano così…

C’era una volta, nel cuore di un’isola meravigliosa, forse proprio il mito ancestrale e affascinante di Atlantide, una cittadina dalle grandi ricchezze culturali che un solo giorno all’anno si metteva in azione per tingersi di rosa.

I suoi abitanti erano buoni, generosi, solidali e collaborativi. Tra questi c’era un gruppo di amici che amava correre, muoversi in continuazione, che voleva trasmettere questa passione, questo stile di vita a tutti, bambini, ragazzi, adulti, anziani, donne, uomini, cercando di unire sempre il tutto all’ascolto del prossimo e alla visione attenta del mondo circostante il proprio ego.
Corsa Rosa 2017Proprio in un anno fantastico, nel periodo in cui i mandorli rallegrano la natura con il loro fiorire, quando le mimose colorano viali e campagne, i nostri prodi conobbero una dolce signora dal cuore immenso e amante della conversazione, pronta a dedicare ogni attimo del suo tempo per donare serenità ai più sfortunati.
Grazie a questo incontro, la cittadina incominciò a vestirsi delle prime sfumature di rosa e intorno a questo contatto si creò una forte catena di persone, unite da legami di bontà, pronte ad andare verso gli altri.
Come in ogni fiaba non poteva mancare l’antagonista, personaggio che evidenzia la divisione nel mondo tra bene e male, che però, in questo finale, diventa buono, capendo i propri errori e vestendosi anch’esso di rosa. Ciò perché il bene trionfa sempre sul male, almeno in quelle storie dove, chi vuole sempre e comunque amare il prossimo è capace di raccontare.
E vissero tutti felici e contenti…l’augurio più bello che vogliamo donare!

E’ già passata una settimana dalla Corsa Rosa 2017, 3° edizione che rimarrà impressa nella memoria di chi l’ha vissuta, per il sole che ha reso ogni momento ricco di luce e calore, e per la gioia collettiva che ha dato valore al valore.Corsa Rosa 2017
Rosa e sorrisi nella piazze e lungo il percorso, sui visi dei partecipanti, degli organizzatori, dei ciclisti, degli spettatori, dei lambrettisti, dei rappresentanti femminili e maschili delle forze dell’ordine e delle altre istituzioni, dei giornalisti, dei volontari dell’AMO, dei ballerini…Ho pensato: Esisterebbe la violenza nel mondo se ogni essere umano potesse sempre essere amato ed educato a saper amare? Così abbiamo voluto dire un forte NO alla violenza sulle donne ma anche a quella di ogni altro tipo: psicologica, verbale, sui social, verso tutto ciò che è causa di umiliazione. Abbiamo scelto la strada della condivisione, quella dove ognuno partecipa come può, raggiungendo alla fine il risultato di tutti gli altri ma soprattutto con gli altri.
L’impegno di un’intera cittadina si è trasformato in una somma di denaro che servirà all’AMO e ai suoi splendidi volontari per rendere più sereni, terribili periodi di cure e sofferenza dei malati oncologici.
Ancora una volta e così sempre, GRAZIE, NUORO!!!

 

 

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Risultati

 

 banner atleticaME.300

Advertisement
Advertisement
Advertisement